Giardiniere per Milano e Provincia. Monza Brianza, Novara, Pavia, Lago Maggiore, Lago di Como e di Lugano.

Chiedi un Preventivo Gratuito: +39 029770241 – +39 3355941231

Non tutti i giardinieri sono uguali. Nel 2019 l’attività di giardinaggio è sempre più scientifica e specializzata.
La comprensione del paesaggio, la conoscenza del clima, del terreno, delle specie botaniche adatte al luogo, sono elementi essenziali per avere un giardino di eccellenza. Improvvisazione ed inesperienza si pagano cari.
Affidati alla competenza di professionisti sempre aggiornati con quarantennale esperienza.

Progettazione giardini

La progettazione di un giardino è una fase fondamentale per non incorrere in grossi problemi a posteriori.

Ci sono molte regole da seguire in fase di progettazione di un giardino. Tra queste il rispetto della fisionomia del paesaggio, la scelta corretta di piante congruenti con l’ambiente in cui vivono, la disposizione armonica degli elementi e degli spazi rispettando gli obiettivi e gli scopi prefissati.
Lo studio corretto della luce nelle varie ore del giorno, delle zone più o meno umide, al fine di posizionare correttamente tutti gli elementi. La scelta dei colori predominanti che dovranno sposarsi con l’eventuale arredamento presente in giardino. La scelta a priori, soprattutto in giardini medio-grandi, dell’impianto di irrigazione più idoneo.

Come si può evincere da queste sintetiche indicazioni (a cui se ne aggiungono molte altre), la fase di progettazione è qualcosa che necessariamente va affidata a mani esperte con competenze multidisciplinari.

Manutenzione giardini

Cosa c’è di più gratificante e rilassante che godere del proprio giardino, in una bella giornata di sole, quando il giardino è in perfetto ordine?

Certo, c’è da sapere che le attività di manutenzione di un giardino sono molte e spesso non è semplice trovare competenza in tutti questi ambiti.

Le attività di manutenzione comprendono: il taglio dell’erba, la sistemazione di siepi e aiuole, la potatura delle piante, i trattamenti con diserbanti idonei, il posizionamento corretto di massi e pietre, l’irrigazione, talvolta il rifacimento o la sistemazione della pavimentazione.

Tutte attività importanti per avere sempre sotto gli occhi il proprio angolo
di paradiso.

Giardini e Parchi fanno bene alla salute

Devi sapere che avere un’area verde dove vivi o lavori non è solo appagante per gli occhi, ma fa bene alla tua salute.
Diverse ricerche consolidano l’idea che vivere immersi nel verde migliora le tue capacità cerebrali, fa bene al corpo e alla mente.
L’importanza di avere un bel giardino non è solo un business per giardinieri, ma stando a diverse recenti ricerche fa decisamente bene.

Già nel 2013 una ricerca inglese alla Exeter University nel Cornwell,
pubblicata sul giornale Psychological Science, sosteneva che basterebbe aumentare di poco le aree verdi nelle aree urbane per migliorare il benessere del corpo e della mente. Chi abita in aree verdi, è più felice, è meno stressato ed è più efficiente sul posto di lavoro.

Nello studio effettuato da Mathew White (l’autore della ricerca) e i suoi colleghi, si sono analizzate, attraverso un sondaggio nazionale nel Regno Unito, le risposte a questionari sul benessere psicofisico personale, di oltre 10.000 individui nell’arco di 18 anni (dal 1991 al 2008).

Dai dati raccolti, incrociati con gli spostamenti degli individui verso aree più verdi, è emerso che vivendo a contatto con la natura il miglioramento del benessere può essere paragonato addirittura a certe situazioni della vita importanti come, per esempio, avere un lavoro appagante o un matrimonio felice.

Più recentemente uno studio sulle capacità celebrali collegate alla presenza del verde nel luogo in cui si vive, ha dedotto che il nostro cervello, sin da piccoli, cambia in positivo quando siamo immersi nel verde della natura.
(Nature and Neurodevelopment: Differences in Brain Volume by Residential Exposure to Greenness)

In questa ricerca hanno analizzato 263 bambini di età compresa tra i 7 e 9 anni, tracciando uno schema generale dei cambiamenti della struttura cerebrale in relazione all’esposizione alla vegetazione.

Per questo studio hanno definito un indice di esposizione al verde, (in base alla quantità di alberi, parchi, boschi presenti nel luogo di vita del bambino) e successivamente hanno sottoposto i bambini ad una risonanza magnetica per rilevare il grado di estensione delle varie aree cerebrali.
A completamento dello studio tutti i bambini hanno eseguito un test di accertamento delle capacità cognitive.

La conclusione è stata che più un bambino vive in contatto con il verde e più la sua area cognitiva risulta sviluppata.

Articoli di giardinaggio

Tag: giardinieri Milano, giardinieri Milano e provincia, giardinieri Monza, giardinieri Novara, giardinieri lago maggiore, giardinieri lago di Como